Piazza San Lorenzo, Cascio, Lucca

Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni

Santuzza – Tiziana Bellavista,
Turiddu – Enrico Nenci,
Compar Alfio – Lisando Guinis,
Mamma Lucia – Cristiana Foglia,
Lola – Barbara Nizzi,
Controquintetto degli Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino,
Coro di Montughi – diretto dal Mº Enrico Rotoli,
Mº Fabiano Fiorenzani – direttore.

Storia

Pietro Mascagni partecipò a un concorso per scrivere un’opera in un atto. I concorrenti erano 73 e quando l’opera fu rappresentata per la prima volta il 17 maggio 1890 vinse il primo premio, con Cavalleria Rusticana.

È una storia di amori vinti, tradimenti e vendette, ambientata in un villaggio siciliano del XIX secolo. Turiddu un giovane soldato torna dall’esercito per scoprire che la sua fidanzata Lola ha sposato un cartier Alfio, mentre era via. Per vendetta Turiddu seduce Santuzza, una giovane donna del villaggio. All’inizio dell’opera, Lola, sopraffatta dalla gelosia per Santuzza, inizia una relazione adultera con Turiddu.

Nella piazza principale si radunano gli abitanti del villaggio. Santuzza si avvicina a Lucia, la madre di Turiddu e inizia a parlarle. Alfio si avvicina con i paesani e canta le gioie della vita e l’amore di sua moglie. Chiede a Lucia un po’ del suo buon vino. Alfio esce, il coro all’interno della chiesa intona il Regina Coeli e i paesani intonano un inno pasquale.

Santuzza racconta a Luci della sua seduzione da parte di Turiddu e del suo abbandono da parte sua. Lucia entra in chiesa e Santuzza aspetta Turiddu. Quando entra, lei lo rimprovera. Lola entra in piazza cantando. Si fa beffe di Santuzza ed entra in chiesa. Turiddu litiga con Santuzza e la getta a terra e segue Lola. Arriva Alfio e Santuzza gli comunica il tradimento di Lola. Giura vendetta.

La piazza è vuota e si suona il famoso intermezzo.

I paesani escono dalla chiesa e Turiddu li invita nell’enoteca della madre, felice di essere con Lola e che Santuzza se ne sia andato. Entra Alfio e lo sfida a duello. Entrambi se ne vanno e qualcuno in lontananza grida “Hanno ucciso Turiddu”. Santuzza sviene e Lucia crolla tra le braccia dei paesani.

Data

31 Lug 2021
Scaduto!

Ora

21:00
Cascio

Luogo

Cascio
Piazza San Lorenzo
it_IT